• Home
  • Lifestyle
  • Diesel contro gli Haters con la capsule Hate Couture

Diesel contro gli Haters con la capsule Hate Couture

Diesel contro gli haters, arriva la capsule Hate Couture

Una limited edition per respingere l’odio in un modo originale e fuori dagli schemi, ma pur sempre super cool

Il nemico si combatte con la stessa arma, e con un pizzico di sana ironia.
Diesel lo ha capito bene, trasformando una problematica sociale sempre più diffusa in un mezzo per ridimensionarla, invitando tutti a non farsi abbattere dalle offese ingiustificate.
Così il brand si schiera contro il bullismo e il cyberbullismo con una collezione che è tutta un programma e che coinvolge tanti personaggi, celebrities e influencer del momento, in un massive attack dai tratti cool.

La capsule collection si chiama Hate Couture (anziché Haute Couture) e ha l’obiettivo di combattere gli haters utilizzando l’ironia e l’irriverenza, sfruttando la loro stessa arma: i messaggi pieni di negatività che ogni giorno riempiono i social network e non solo.
Grazie a questa capsule unica e personalizzabile l’odio si combatte indossandolo a suon di “The more hate you wear the less you care” (più odio indossi, meno te ne interessi), l’headline ufficiale della campagna.

I messaggi sono riportati in maxi scritte su felpe, giubbotti e parka, che diventano così capi streetwear carichi di grinta con cui trasmettere un messaggio. Forte e chiaro.

Diesel riporta sui capi i propri messaggi d’odio ricevuti nel corso del tempo dai propri utenti, come “Diesel è morta” e “Diesel non è più cool”.


La campagna non si è però fermata qui. Chi meglio delle celebrities per fare da testimonial?
Tra questi la pop star Nicki Minaj, il rapper statunitense Gucci Mane, l’attrice Bella Thorne, e il rapper Fedez.
Le star sono state invitate a scegliere i peggiori commenti che abbiano mai ricevuto, utilizzati poi da Diesel per creare capi esclusivi dedicati a ognuno di loro.

La collaborazione di Diesel con Fedez è in arrivo in esclusiva online sul sito www.nuvolari.biz.
Il rapper ha deciso di imprimere sui propri capi il messaggio INFAME, una delle offese che si legge più spesso sui suoi canali social.

Wait for it!

Commento

Non ci sono ancora commenti per questo post. Puoi essere il primo.

Lascia un commento